• 001.png
  • 002.png
  • 003.png
  • 004.png
  • 005.png
  • 006.png
  • 007.png
Categoria: I migliori libri per ragazzi
Autore: Corraini Matteo
Editore: RueBallu
Visite: 331

Recensione

Improvviso scherzo notturno. Un viaggio nella musica di Fryderyck Chopin.

Matteo Corradini ha scelto la musica per aiutare il lettore a compiere un viaggio nell'anima assieme a Fryderyk Chopin, un virtuoso del pianoforte, compositore e musicista vissuto dal 1810 al 1849. Nel romanzo Improvviso scherzo notturno, edito dalla casa editrice musicale rueBallu, un autista di camion, deve trasportare un pianoforte a coda da Varsavia -terra natale del musicista- a Parigi, terra di adozione. L'autista è un viaggiatore, ama il suo lavoro e ama il suo camion, "...a volte lo considero tanto vicino da sentirlo quasi me stesso" dice; passa la maggior parte del suo tempo dentro la cabina di guida ad ascoltare tutti i suoni che provengono dall'esterno per orientarsi nel mondo che deve percorrere: il rumore delle ruote che premono sull'asfalto, della voce dei benzinai, dello scricchiolio e dello sbattere dei portelloni, delle pagine dei libri, della radio, del vento caldo di una notte d'estate da dove ha inizio la sua avventura. Durante l'ascolto di un concerto di Chopin rimane una nota lunga finale alla fine del concerto, come se qualcuno continuasse a suonare. Il suono arriva dal container e fa incuriosire l'autista che trova l'imballaggio strappato e la tastiera scoperta. L'indomani è svegliato da una musica che arriva dal container, ancora: un uomo sta comodamente seduto e muove le mani sulla tastiera con particolare maestria. L'autista lo osserva e lo studia: è troppo magro per essere pericoloso, sembra uno che non dorme da un secolo! Autista e pianista si presentano; l'uomo dice di chiamarsi Fryderyck e proseguono il viaggio insieme. Il camion riprende la strada in compagnia di una nuova musica, di un ritmo diverso che tocca le corde del cuore e fa scomparire "certi freddi che sono più forti di qualsiasi calore". Un romanzo di alta qualità, inclinato sui gesti ordinari ma carichi di senso. Lo stile di Corradini ha le componenti della musica di Chopin: qualcosa di misterioso, di magico, di onirico, riconoscibile in una voce narrante -il camionista- e nell'originalità con la quale un grande artista ascolta il mondo attraverso il battito del suo cuore. A volte troppo lontano per poterlo raggiungere.
Un viaggio nella musica di Fryderyck Chopin è il sottotitolo di questa creazione a metà tra le righe di un quaderno e quelle di un pentagramma, corredata dalle tavole di una maestra dell'illustrazione -Pia Valentinis- e da un indice per coloro che, immersi nella lettura, volessero compiere un viaggio accompagnati dalla musica di un...poeta del suono.

Adolfina De Marco