• 001.png
  • 002.png
  • 003.png
  • 004.png
  • 005.png
  • 006.png
  • 007.png
Categoria: I migliori libri per ragazzi
Autore: Fermine Maxence
Editore: Bompiani
Visite: 240

Recensione

La piccola mercante di sogni

Malo compiva 11 anni il 2 novembre, il giorno in cui si ricordano le persone "scomparse". Il giorno del suo undicesimo compleanno Malo fa un incidente, cade nella Senna, viene risucchiato da un vortice e scompare. Così ha inizio l'incantevole romanzo La piccola mercante di sogni di Maxime Fermine, che propone una trama all'aroma di favola, generosa di elementi evocativi, facili da riconoscere: il bambino, Malo, che cade e precipita lungo un taboga fa ricordare una certa signorina Alice che rincorre il coniglio e precipita in un pozzo. Come Alice, anche Malo si trova, alla fine della corsa in un paese nuovo, non "delle meraviglie" ma delle Ombre nel quale non esistono colori e nel quale, appunto, incontrerà Lili, una bambina dagli occhi d'oro, la sola creatura, in quel Regno, ad avere colori. Per ritornare nel mondo dal quale è venuto, Malo deve riscattarsi dal sortilegio dell'alchimista Dom Perlet e sarà proprio Lili ad aiutarlo, la venditrice di sogni.
Un romanzo sobrio, leggero ma compatto nell'andamento verso "la strada del ritorno": Malo incontra personaggi che lo accompagnano e lo aiutano a ritrovare la via del ritorno, come avviene con Lili, un incontro alchemico che lo farà crescere.
È un romanzo filosofico che risponde alle più comuni e umane domande, esposte con estrema naturalezza e chiarezza, senza eccedere in pedanti dichiarazioni.
"La gente non sa che cos'è la felicità", spiega uno dei personaggi più strampalati che incontra Malo, "È l'incontro con una persona cara o la nascita di una stella".
Domande che toccano le corde dell'esistenza umana, del senso dell'esistenza, proposte ai giovani lettori con particolare delicatezza e autenticità, come si conviene ad una favola nella quale sta scritto:
"Un semplice sogno può rendere felici?"
"Se è quello destinato a te, sì".

Adolfina De Marco